Seleziona una pagina Menu

Lavorare da casa, il cosiddetto “smart working”, sta diventando una pratica sempre più diffusa grazie soprattutto alle tecnologie che abbiamo a disposizione per poterlo fare in piena autonomia da remoto. A volte invece si tratta solo di una necessità dovuta al costo degli affitti.
Possedere un angolo ufficio in casa, è come avere a disposizione una piccola isola nel quale rifugiarsi ogni volta in cui se ne presenti la necessità. 

Per poterlo fare al meglio non è sufficiente disporre solo di un computer portatile, devi crearti uno spazio tutto tuo, una zona separata dove puoi trovare tutta la calma, la serenità e l’ispirazione per gestire i tuoi impegni lavorativi tra le mura domestiche. 

 

Ecco una serie di consigli che potranno fornirti spunti utili per realizzare un ufficio in casa comodo e funzionale. Con un poco di organizzazione ti accorgerai che se anche non hai a disposizione un’intera stanza, puoi ottenere facilmente un piccolo spazio lavoro ben attrezzato. Scopri come farlo leggendo il nostro articolo e lasciati ispirare dalle nostre proposte.

Sfruttare angoli e altezze per un vero home office

Le altezze

Se vuoi davvero ottenere privacy e tranquillità devi sfruttare i punti alti della casa. Non è necessario possedere soffitti particolarmente elevati, ma bensì è possibili ricavare uno spazio rialzato sfruttando la parte sottostante con armadi e scaffali. Inoltre, lo spazio sottostante la scrivania può diventare anche una comoda scarpiera, una cassettiera o un piccolo ripostiglio. Questa soluzione è perfetta quando non si dispone di grandi dimensioni.

Se invece si hanno a disposizione altezze importante, in questo caso si può ottenere un soppalco in cui collocare un piccolo ufficio più strutturato.

Gli angoli

Anche gli angoli di casa con un po’ di fantasia possono diventare veri e propri spazi dedicati al lavoro, molto funzionali e confortevoli. Il segreto è sfruttare tutti gli angoli, come ad esempio le nicchie che possono essere arredate con un piano a ribalta e dei pratici scaffali. Anche parte del guardaroba può essere organizzato in modo da ottenere un piccolo ufficio domestico da utilizzare solo all’occorrenza.

Come organizzare l’ufficio in casa

Per realizzare un ufficio in casa non serve disporre di grandi spazi, una considerazione importante da fare è se hai intenzione di ospitare dei clienti oppure è soltanto un luogo per lavorare autonomamente. Se ad esempio è un luogo solo per te puoi ricrearlo anche semplicemente in un vecchio sgabuzzino.

Prima di vedere le opzioni che hai a disposizione, devi considerare anche gli oggetti fondamentali per lavorare, ecco che la scrivania diventerà la protagonista e che dovrà essere almeno 90×60, la quale sarà munita di ampi e comodi cassetti. Inoltre ti servirà una comoda ed ergonomica sedia da ufficio, delle mensole, scaffali a muro, cassettiere su ruote, un organizer e una lampada per illuminare bene la zona lavoro.

Cerca di personalizzare il più possibile la postazione lavorativa inserendo elementi decorativi che favoriscono maggiormente la motivazione e rendono produttivi, non da meno è la scelta del colore delle pareti, scegli tonalità possibilmente rilassanti come ad esempio il verde e l’azzurro.
Completa la stanza con le piante e i profumatori per ambiente per rendere la postazione lavorativa un luogo ancora più gradevole. Una volta che hai definito bene tutto quello che ti serve, allora dovrai decidere dove creare in casa il tuo angolo o zona ufficio, le opzioni sono tante, vediamole insieme.

 

Soggiorno

Se pensi di creare un ufficio in soggiorno dovrai tenere conto dell’arredamento presente in questa stanza visibile a chiunque. In questo caso giocare sui contrasti è una piccola astuzia che può diventare anche molto creativa, ad esempio se il tuo soggiorno è arredato con dei mobili antichi puoi dargli un aspetto più eccentrico optando per una scrivania in stile shabby oppure puoi inserire una consolle dalla linea semplice e dai colori neutri. Se ami concederti un momento di relax sprofondando nella lettura, puoi unire una libreria con diversi scomparti e una poltrona a dondolo o una sedia in vimini. 

Inserire una libreria rappresenta un ottimo divisorio per separare il soggiorno dall’angolo adibito al lavoro. Per rendere visibilmente bello lo spazio, colloca la scrivania vicina a una fonte di luce possibilmente naturale come quella di una finestra. Tra i complementi di cui ti puoi circondare, considera una lampada e magari anche un morbido tappeto su cui poggiare i piedi per una piccola pausa rigenerante.

 

Camera da letto

In questa tipologia di ambiente basterà optare per una scrivania angolare da collocare lontano dal letto di fronte a una parete, dove appendere anche una comoda lavagnetta per fissare dei post it o una frase motivazionale. Anche in questo caso l’uso dei complementi è fondamentale, come una bella lampada dal design semplice oppure più classica. Se vuoi nascondere la zona lavoro puoi ricavare un muro in cartongesso, oppure se disponi di un letto con una testiera alta sfrutta questo elemento mettendo il letto al centro della stanza e posiziona la scrivania dietro essa.

Nel caso disponi di una camera da letto piuttosto grande, allora puoi ricavare la zona ufficio in un angolino più defilato, altrimenti puoi sempre sfruttare la grandezza dell’armadio. Se tra le ante c’è abbastanza spazio diventa molto interessante e ordinato posizionare la scrivania e aggiungere delle mensole per oggetti e materiale lavorativo.

 

Cucina

Chi l’ha detto che la cucina non sia il luogo ideale anche per lavorarci? Anche qui è possibile ottenere delle soluzioni molto belle e confortevoli. 

Immagina ad esempio di inserire una piccola scrivania colorata di fronte una parete lavagna dove annotare non solo la lista della spesa, ma anche gli appuntamenti lavorativi. Per questo ambiente puoi optare per un tavolino mobile con le ruote, così puoi spostare tutto l’occorrente quando non ti serve più. 
Se sei amante dell’arredamento classico da ufficio puoi pensare alle linee semplici del metallo che sanno regalare luminosità e leggerezza all’ambiente, pertanto via libera a dispense e librerie dal design un po’ industrial, robuste, facili da spolverare e anche molto funzionali. 

Anche in questo caso l’occhio vuole sempre la sua parte perciò non avere timore di abbellire il tuo spazio con quadri, oggetti d’arte e da collezione, come una splendida macchina da scrivere o una vecchia radio dall’aspetto davvero vintage. Insomma circondati di qualsiasi oggetto che non abbia solo un’utilità lavorativa, ma che sia un accessorio creativo e che sappia rendere più piacevole il tempo passato alla scrivania.

Una volta che avrai ultimato il tuo spazio dedicato al lavoro, non ti rimane che mostrarlo con grande soddisfazione ai tuoi colleghi tramite una videochiamata. Se hai già in mente qualche idea per ricavare un perfetto home office contattaci, saremo lieti di fare due chiacchiere e insieme valutare le soluzioni migliori per te.