Seleziona una pagina Menu

La camera da letto è la stanza dove comincia e finisce una giornata, il posto dove ci rifugiamo per rilassarci e lasciare fuori il mondo esterno quindi deve essere concepita in modo da essere il più confortevole possibile.

Il letto, i comodini, il comò o il settimino servono per tenerla in ordine; i materassi, i cuscini e i tessili per arredarla rendendo questo spazio esteticamente bello e funzionale.

Di norma consigliamo dei toni neutri alle pareti che favoriscono il rilassamento e una giusta illuminazione che favorisca sia la lettura che il sonno.

Il letto è senza dubbio il protagonista della camera da letto e ha un certo peso estetico nella buona riuscita della sua progettazione.

Scegliere il letto non è affatto trascurabile. Oltre a essere responsabile del nostro relax deve colpirci anche per le sue qualità estetiche, pertanto è importantissimo che sia confortevole e funzionale ma allo stesso tempo che sia in linea con lo stile dell’arredamento.

Esistono tanti modelli di letto, ciascuno con caratteristiche diverse per dimensione, materiale e design.

Come orientarsi allora nella scelta del letto che meglio risponde alle proprie esigenze e abitudini?

Noi di Archés, attraverso la nostra esperienza, abbiamo raccolto in questa piccola guida le risposte a questa domanda per aiutarti a trovare quello giusto per te e alcuni consigli utili su complementi e accessori.

Tipologie/Materiali

Le tipologie di letti sono davvero tante

  • Tessuto
  • Pelle
  • Ecopelle
  • Sommier
  • Legno
  • Ferro battuto.

Ce n’è per tutti i gusti e per tutte le esigenze!

Vediamo quelli che sono i più amati.

Imbottiti

I letti imbottiti garantiscono un ottimo comfort e sono sinonimo di modernità; per via della loro struttura si prestano particolarmente ad avere un contenitore sotto la rete.

 Tuttavia presentano uno svantaggio per via della testiera più voluminosa rispetto a una testiera in legno o di ferro battuto.

I letti matrimoniali imbottiti si caratterizzano per avere uno stile moderno e minimal mentre quelli dal design più tradizionale presentano solitamente la tipica lavorazione a rombi.

Per quanto riguarda la scelta del colore il più amato è il bianco che infonde sempre una sensazione di candore e raffinatezza. Altro colore molto amato è il blu perché infonde calma e serenità.

Il rivestimento è realizzato con diversi materiali

  • Tessuto
  • Pelle
  • Microfibra
  • Ecopelle.

Tessuto

I letti in tessuto presentano diversi materiali e colorazioni.

Sono spesso sfoderabili e risultano quindi di facile pulizia dato che possono essere lavati in lavatrice.

I principali tessuti sono

  • Lino
  • Cotone
  • Microfibra
  • Poliestere.

I tessuti naturali presentano il vantaggio di essere molto belli e morbidi ma sono sicuramente più delicati in quanto si sporcano facilmente e risultano difficili da pulire; tuttavia essendo tessuti naturali risultano traspiranti.

Le fibre sintetiche di ultima generazione, al contrario sono molto resistenti, idrorepellenti, antimacchia e anche più facili da pulire. Inoltre i materiali sintetici di alta qualità presenti sul mercato hanno la caratteristica di essere traspiranti come i tessuti naturali.

Pelle/Ecopelle/Similpelle/Legno

I letti rivestiti con materiali come la pelle, l’ecopelle o la similpelle sono di aspetto molto elegante.

La pelle è un materiale molto raffinato e pregiato mentre la similpelle rimane più dura. La differenza tra questi materiali è anche nella durata; la pelle è eterna mentre la similpelle dopo qualche anno può esfoliarsi nel suo strato superiore.

La similpelle però ha il vantaggio di essere più semplice da pulire; è idrorepellente e anche piuttosto economica rendendo la scelta di questo materiale accessibile a tutte le tasche.

In generale i letti in pelle o ecopelle richiedono una maggiore premura nella pulizia e consigliamo di utilizzare una spugna umida o detergenti delicati.

Possiamo infine dire che questa tipologia di materiale si rivela elegante, raffinata, dal design moderno, pulito e lineare pur adattandosi a uno stile più classico che richiama un’eleganza maggiore, come quelli con le cuciture a rombi.

I letti in legno o laccati decretano da sempre il loro successo senza tempo, legato soprattutto alla loro versatilità. Negli ultimi tempi il ritorno ai materiali naturali sta spingendo molte persone a sceglierli per le proprie camere da letto; inoltre, il loro design semplice e lineare è declinato in un gran numero di modi e si differenziano per le diverse tipologie di legno e colori laccati.

Contenitore

Il letto con contenitore risponde perfettamente a questa esigenza e si rivela una soluzione ideale soprattutto per quel che riguarda appartamenti monolocali e bilocali.

Dal punto di vista pratico questo letto possiede un vano situato sotto al materasso (come una sorta di grande contenitore) in cui riporre tutto ciò che si desidera, includendo perciò anche oggetti piuttosto ingombranti. Risulta pertanto ideale per contenere capi d’abbigliamento, le lenzuola, le coperte, i piumoni ma anche scarpe.

Nel caso venga collocato nella cameretta dei bambini e ragazzi, il suo contenitore interno è la casa ideale per giochi e giocattoli di ogni tipo che hanno un ingombro tutt’altro che indifferente.

Optare per questa tipologia di letto permette inoltre di rinunciare alla presenza di uno o più mobili contenitivi. Non sono rare le persone che con questa tipologia sono riuscite a fare a meno addirittura di un armadio guadagnando così tantissimo spazio nei loro ambienti interni.

Sommier

I letti “sommier” sono piuttosto diffusi; si tratta di letti senza testiera, che di norma vengono utilizzati quando c’è poco spazio in quanto hanno dimensioni ridotte oppure per dare un tocco essenziale alla camera.

Questa tipologia è molto apprezzata perché agevola notevolmente tante piccole operazioni, come ad esempio il cambio delle coperte o la semplice sistemazione quotidiana del letto.

Spesso sono dotati di un ampio contenitore che possono essere scelti in altre varianti (oltre a quella più classica con l’apertura frontale).

Vi sono anche dei sommier con apertura laterale e sono dei modelli dedicati in genere ai bambini e ragazzi.

Alcuni sommier prevedono delle strutture grazie a cui il supporto del materasso può essere sollevato senza dover essere piegato, restando quindi perfettamente orizzontale.

Elementi/Accessori

Possiamo dire quanto sia importante la scelta del letto nella progettazione della propria camera, non tanto per la quantità di tempo che vi passiamo ma bensì per la qualità del tempo che passiamo dormendo e riposando che incide notevolmente sulle nostre prestazioni al lavoro e nella vita in genere.

Ecco perché oltre alla dimensione, al materiale e alla struttura risulta importante anche la scelta degli elementi e accessori del letto.

Piedini

I piedini possono avere svariate forme, sollevano la struttura dal pavimento e facilitano la pulizia. Di norma sono letti che hanno un’impronta più moderna.

I letti appoggiati a terra invece, poggiano su piedini molto piccoli (quasi invisibili) che non consentono la pulizia e che di norma hanno un’impronta più classica.

Testiera/Pediera

Il letto deve risultare comodo, non solo per il riposo notturno ma anche per rilassarsi (ad esempio leggendo o ascoltando la musica).

In questi casi la testiera gioca un ruolo importante e deve essere sufficientemente alta e ben imbottita per appoggiare comodamente la schiena (un elemento fondamentale).

La testiera può anche proseguire oltre la struttura del letto creando così un motivo a muro. Può accogliere le mensole, gli elementi a incasso o semplicemente i comodini in accostamento.

Nella parte superiore o laterale è possibile inserire una luce led per creare atmosfera.

Ancora oggi questo elemento non è solo un concetto di estetica, bensì di comodità (che separa inoltre dalle freddi pareti) contribuendo a un maggior comfort.

E la pediera?

La pediera (quella parte in prossimità dei piedi e che racchiude il materasso) nel tempo è stata via via abbandonata per ragioni soprattutto di praticità perché agevola meno le operazioni quotidiane di riordino del letto e inoltre limita il movimento in una stanza di piccole dimensioni.

La sua funzione è più che altro estetica che assieme alla testiera ne delinea la forma. Non manca mai nei letti in ferro battuto o in legno, esteticamente molto belli e di design.

Materasso

La qualità di un buon riposo è senza dubbio data anche dalla scelta del materasso dei quali esistono numerose varietà.

I principali sono

  • Molle insacchettate
  • Ortopedici
  • Memory.

La tipologia “memory foam” risulta molto comoda e che a differenza del lattice si adatta direttamente al peso del corpo senza creare distorsioni dell’intero materasso.

Le tipologie di materasso con all’interno le molle o micro-molle vengono disposte in maniera separata le une dalle altre a formare un reticolo che reagisce alle diverse pressioni.

Doghe o rete?

Il supporto o rete su cui viene appoggiato il materasso può essere

  • Regolabili
  • Fisse
  • Movimento elettrico.

La scelta va valutata attentamente in funzione del tipo di materasso.

Difatti per i materassi a molla o a micro-molla conviene avere una superficie di appoggio piatta mentre per i materassi in lattice e memory foam vanno benissimo le doghe in legno per consentire un appoggio e un’ammortizzazione adeguati.

Complementi

I comò, i settimini e i comodini sono diventati parte integrante della camera, di oggetti di design che determinano estetica e capienza.

In base al proprio gusto e al proprio stile sono certamente i complementi che danno più impronta alla camera.

Sperando che la nostra guida ti sia stata utile puoi sempre contattarci per chiederci dei consigli e farci domande, ti daremo assistenza e tutte le informazioni che desideri!